153 aziende di traslochi

PREVENTIVI TRASLOCHI GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Trasporto mobili

Durante il trasloco è spesso necessario occuparsi anche del trasporto dei mobili. Scopri come funziona, quali sono i costi e come risparmiare grazie all’aiuto di professionisti del settore.

trasporto mobili

Quali sono i prezzi?

In primo luogo diamo uno sguardo ai costi medi del trasporto dei mobili. Non è facile proporre stime generiche perché incidono sul prezzo anche fattori che variano a seconda della situazione. In particolare bisogna considerare il volume da trasportare, la città e la distanza da percorrere. Nella tabella seguente puoi trovare qualche esempio, per farti un’idea.

Mobili Prezzo trasporto
Un divano120 - 150 €
Un armadio e un divano180 - 200 €
Credenza o tavolo320 - 350 €
Camera o cucina280 - 300 €

Stai programmando il tuo trasloco e hai bisogno di qualcuno esperto nel trasloco dei mobili? Contatta i nostri esperti per un primo preventivo. Inserisci il tuo CAP nella scheda presente sul nostro sito e seleziona il tipo di trasloco che devi effettuare.
Nel caso, invece, tu debba solo trasportare i tuoi mobili, è più economico, rivolgersi a corrieri che si occupano di questo in maniera specifica.
Puoi anche indicare quali siano le tue necessità specifiche: quante stanze devi trasferire (in caso di solamente qualche mobile seleziona 0).
Riceverai, in massimo un giorno lavorativo, fino a 6 preventivi, che potrai confrontare per scegliere il più conveniente in relazione alle tue esigenze.

Come funziona il trasporto dei mobili

Per il trasporto hai diverse possibilità: se si tratta di qualche mobile puoi optare per il fai da te, noleggiando un furgone, ma puoi anche rivolgerti a corrieri specializzati. In questo ultimo caso i tempi sono leggermente più lunghi, intorno ai 7 – 10 giorni, in relazione alla distanza.
Nel caso in cui, invece, si tratti di dover trasferire l’intero l’arredamento dell’appartamento, è meglio rivolgersi ad una ditta di traslochi specializzata. Questa deve essere in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie, come l’iscrizione all’Albo Nazionale dei Trasportatori.
La legge è molto chiara sulla responsabilità nel caso non ci siano le autorizzazioni: ci sono conseguenze anche per il proprietario dei beni, perché si procede con il sequestro della merce, secondo l’articolo 7, paragrafo 2 del Decreto Legislativo 21 novembre 2005, n. 286: “Gli organi di polizia stradale (…) procedono al sequestro della merce trasportata”.
Spesso le aziende professionali, non accettano questi lavori perché hanno solo camion grandi e quindi ci perderebbero. Prova anche a contattare siti web specializzati nel trasporto di piccoli mobili o corrieri.

trasporto mobili

Risparmia con il groupage

Alcune aziende specializzate offrono la possibilità di raggruppare più spedizioni con mittenti e destinazioni diverse, ma all’interno dello stesso comune: il groupage o “trasporto a collettame”.
La riduzione dei costi è molto significativa e si produce anche meno inquinamento, ma è necessaria precisione ed attenzione ai dettagli durante la spedizione.

Di quali fasi si compone il trasloco od il trasporto dei mobili?

Si inizia con un sopralluogo iniziale, che serve ai professionisti per rendersi conto delle condizioni in cui si svolgerà il lavoro e del volume dei mobili da trasportare. In questa occasione i traslocatori prendono atto di eventuali difficoltà di accesso alla tua abitazione, di parcheggio o caratteristiche specifiche come la mancanza dell’ascensore, in modo da arrivare preparati il giorno del trasloco.
Se hai mobili di particolare valore o nel caso in cui il trasloco riguardi un intero ufficio, con la necessità di trasportare macchinari o computer, schedari o fotocopiatrici, segnalalo ai traslocatori, in modo che siano attrezzati.

L’imballaggio

Nei giorni precedenti al trasloco, se necessario, la ditta procederà con l’imballaggio professionale di tutti i mobili, in modo che eventuali urti o vibrazioni non provochino danneggiamenti. Queste attenzioni sono particolarmente importanti anche per un eventuale stoccaggio in deposito.
I mobili generalmente vengono smontati e le diverse parti (ante, mensole, cassetti, fianchi e fondi) imballate separatamente. Se vuoi procedere con il fai da te, per riposizionare tutto in maniera corretta, ricordati di conservare le istruzioni o di fare qualche foto prima di smontarli. Attenzione a dove riponi le viti, una delle soluzioni migliori è fissarle con un nastro adesivo ad una parte del mobile o tenerle in un apposito contenitore.
Le ditte specializzate sono disponibili anche per il rimontaggio e la sistemazione dei mobili, oltre a piccoli lavori di falegnameria di adattamento alle dimensioni della nuova casa. Lo smaltimento dei mobili viene svolto solamente da aziende autorizzate, come i Gestori Ambientali. È necessario svolgere un servizio rispettoso delle regole per non avere problemi successivamente.

Qualche consiglio degli esperti

Non tutti i mobili sono uguali, alcuni, come cucina, armadi ma anche pareti attrezzate sono più complessi da trasportare.
Traslocare senza prima provvedere allo smontaggio dei mobili è più veloce, ma se si salta questo passaggio si rischia di avere troppo volume. Meglio smontare gli elementi in maniera corretta, anche perché devono passare senza difficoltà per corridoi, scale e porte. È quindi necessario bloccare cassetti e ante con il nastro adesivo o di carta. Occorre fare particolare attenzione durante lo spostamento, poiché vi è il rischio di rovinare il pavimento e i muri circostanti, e di rompere la base e i supporti d’appoggio.
Infine un ultimo consiglio dagli esperti: trasporta divani, poltrone e materassi sempre in posizione verticale.

trasporto mobili

Che tipo di assicurazione è necessaria?

L’articolo 10 del Dlgs 286 del 2005 fissa per gli operatori dei traslochi un principio di responsabilità vettoriale. Le ditte, secondo questa delibera, sono responsabili solamente dei danni che si verificano durante il trasporto su strada. Il limite massimo rimborsabile è molto contenuto, di solito calcolato in base al peso degli oggetti, e non corrisponde al loro reale valore.
Tutte le aziende si sono dotate, però, di una assicurazione aggiuntiva per tutelare i clienti. Accertati pertanto che sia specificato nel preventivo quale polizza è compresa. Ne esistono, infatti, diverse: quella da domicilio a domicilio, che ti tutela dai danni ai tuoi beni in tutte le circostanze possibili, entro un valore massimo stabilito precedentemente. Quella invece all risks è impiegata soprattutto per traslochi marittimi e aerei ed è pari in media al 0.25% del valore assicurato.
Attenzione al mix tra fai da te e aiuto professionale, perché l’assicurazione rimborserà solamente i danni derivanti dalle operazioni effettuate dai traslocatori. Ad esempio, se ti sei occupato personalmente dell’imballaggio e una scatola cede provocando la rottura di qualche oggetto, in molti casi non è possibile il rimborso.
Per questo è importante spiegare in maniera molto chiara agli addetti quali scatole contengono oggetti fragili e a quali elementi devono prestare particolare attenzione.
I traslocatori sono figure esperte e professionali, abituate ad adattarsi alle esigenze del cliente e devono essere il tuo punto di riferimento in tutte le diverse fasi.

Contatta ora i nostri esperti e risparmia fino al 40% sul costo finale del trasloco

Ora che hai tutte le informazioni necessarie sul trasporto dei mobili, non ti resta che muovere il primo passo nell’organizzazione del tuo trasloco e contattare i nostri professionisti per un primo preventivo. Basta compilare la scheda presente sul nostro sito web indicando il tuo CAP e riceverai, in maniera del tutto gratuita e non vincolante, fino a 6 preventivi. Confrontandoli risparmierai fino al 40% sul costo finale del tuo trasloco e avrai la garanzia di un lavoro eseguito da professionisti del settore.

Trasporto mobili
5 (100%) 1 vote