153 aziende di traslochi

PREVENTIVI TRASLOCHI GRATIS

timer

Risparmia fino al 40% in 1 minuto

Gratis, no obblighi Aziende fidate

Come organizzare un trasloco

Devi traslocare e non sai come organizzarti? Nell’articolo troverai alcuni consigli e indicazioni più specifiche sui prezzi dei traslochi.

come organizzare un trasloco

Da dove inziare? Prezzi e caratteristiche generali di un trasloco

Ti stai chiedendo come organizzare un trasloco in modo che non ci siano imprevisti? Spesso si tratta di un momento di forte stress, ma con una buona pianificazione e l’aiuto di una azienda specializzata è possibile tenere tutto sotto controllo. Di seguito alcune indicazioni più specifiche, a cominciare dal costo.
Affidarsi a professionisti ha un prezzo variabile che va calcolato caso per caso. Volendo ipotizzare una stima generica, possiamo dividere le tariffe in questo modo:

TipologiaPrezzo
Stessa città 200 - 1.000 €
Territorio nazionale600 - 2.000 €
Europeo800 - 5.000 €
Intercontinentale 2.500 - 10.000 €

Vuoi conoscere nel dettaglio il prezzo del tuo trasloco?

Per trovare l’offerta migliore, non ti accontentare della prima proposta ma confronta varie offerte. Compila la scheda presente sul nostro sito, è facile, veloce, richiede solamente due minuti ed è totalmente gratuito. Riceverai in un giorno lavorativo, fino a 6 preventivi da professionisti del settore. Grazie a questa comparazione, potrai ottenere l’offerta migliore e risparimare fino al 40%.

Come organizzare al meglio il tuo trasloco?

La pianificazione sicuramente è un’alleata indispensabile in questo caso. Prepara una lista dettagliata partendo dalle operazioni fondamentali per la riuscita del tuo trasloco. Per evitare di sentirti sopraffatto dall’elenco di tutto quello che c’è da fare, procedi per fasi e calcola attentamente le tempistiche necessarie. Questo ti aiuterà anche nel caso debba fare un trasloco all’ultimo minuto.

Prima di iniziare

Se possibile, inizia un paio di mesi prima con la pianificazione. Per non arrivare impreparato al giorno del trasferimento cerca di anticipare il più possibile le pratiche burocratiche e assicurati di aver pensato a tutto:

  • disdetta della casa: deve essere effettuata nei termini contrattuali previsti (solitamente 3 mesi prima), in forma scritta ed inviata via posta raccomandata;
  • saldo di tutte le bollette;
  • decluttering: elimina tutto quello che non ti serve più. Per evitare sprechi puoi decidere di donare i tuoi oggetti a parenti, amici o associazioni di beneficenza (in questo ultimo caso informati su quali siano attive sul territorio e dove siano i punti di raccolta). In alternativa puoi rivenderli presso i mercatini dell’usato;
  • inventario: deve contenere tutto quello che possiedi in maniera chiara;
  • operazioni di imballaggio: parti dagli oggetti di cui non hai bisogno nell’immediato (ad esempio i vestiti non di stagione);
  • kit indispensabile: contiene tutto il necessario per insatolare, in modo che sia sempre a portata di mano (nastro adesivo, forbici, pennarelli, panno per pulire);
  • disposizione degli arredi nel nuovo appartamento: fai uno schema approssimativo che comprenda solamente dei mobili di base;
  • provviste: inizia le operazioni “svuota frigo” nelle settimane precedenti. Ricordati di sbrinare frigorifero e congelatore.

come organizzare un trasloco

Durante il trasloco

Tutte queste operazioni ti permetteranno di arrivare preparati al giorno effettivo del trasferimento. In quella data controlla un’ultima volta di non aver dimenticato nulla e informa i traslocatori su specifici problemi: le norme per il parcheggio, la viabilità e le regole condominiali.
Controlla che non manchi nulla e che l’area venga sgomberata dai rifiuti e dagli elementi non necessari.
Come ultima cosa ricordati di effettuare la lettura dei contatori nella vecchia casa e di staccare acqua e corrente.
Nella nuova destinazione, fai in modo che tutti gli scatoloni vengano scaricati nella camera giusta e siano posizionati al centro della stanza.

Dopo il trasferimento

Una volta arrivati nella casa nuova, avrai molte cose imballate da sistemare. In questo momento tieni a portata di mano una valigia con gli elementi essenziali:

  • prodotti per pulire e sacchi della spazzatura;
  • pigiama e biancheria per la camera da letto;
  • un cambio di vestiti;
  • un accendino e un paio di attrezzi universali (cacciavite e chiave inglese);
  • numeri di telefono dei traslocatori;
  • prodotti per il bagno (saponi, kit per l’igiene personale e carta igienica);

Controlla per tempo che tutto funzioni, in particolare rubinetti, riscaldamento e prese elettriche. Inizia quindi con le pulizie, partendo da bagno e cucina. Ricordati di pulire anche i mobili prima e dopo lo spostamento. Per gli scatoloni procedi più per urgenza che per stanza, dagli elementi fondamentali a quelli meno importanti. Fai attenzione perché è il momento migliore in cui perdere qualcosa. È infine consigliabile comunicare ai gestori il giorno in cui è previsto l’arrivo nella nuova casa in modo tale da avere tutti i servizi attivi fin da subito.

come organizzare un trasloco

I vantaggi dell’aiuto dei professionisti

Se decidi di affidarti ad una ditta di traslochi specializzata il vantaggio principale sarà quello di poter delegare tutto il lavoro a professionisti dotati di mezzi adatti e abituati ad imballare, smontare e rimontare a tempo record.
Assicurati che l’azienda offra adeguate garanzie sui mobili e sugli oggetti che vuoi trasportare e che sia al corrente di tutte le tue esigenze.
Un trasloco “fai da te” invece ti permetterà di risparmiare ma comporta un grande dispendio di energie. È quindi consigliato solamente se la distanza da percorrere è molto breve e hai abbastanza tempo a disposizione.
Una delle operazioni che puoi gestire da solo sono gli imballaggi degli oggetti personali, magari lasciando alla ditta solamente quelli più fragili.

Consigli per un trasloco efficiente

Con qualche accorgimento il tuo trasloco sarà più tranquillo, in particolare:

  • realizza un inventario dettagliato, è un sistema utile per riconoscere gli scatoloni e il loro contenuto senza doverli aprire. In questo modo velocizzerai notevolmente la sistemazione nella nuova casa;
  • non cadere nella cosiddetta “sindrome della casa nuova” che ti porterà a pensare che una volta trasferiti inizierai a fare tutto quello che hai sempre rimandato e utilizzare oggetti che ti eri dimenticato di avere;
  • per i giocattoli dei bambini un buon modo per scegliere quali non portare con te è metterli in una scatolone, se non li chiedono nelle settimane successive allora non sono fondamentali;
  • prepara un pacchetto di benvenuto per i più piccoli nella nuova casa e coinvolgili nei preparativi più semplici, cercando di farlo sembrare un gioco;
  • sempre per loro, organizza il trasloco in momento in cui sono impegnati o c’è qualcuno disponibile ad occuparsi di loro. Il trasloco può essere caotico e avrai bisogno di massima concentrazione;
  • nel calcolare una stima degli scatoloni necessari, moltiplicala sempre per tre. Non è mai facile quantificare gli oggetti che possiedi, per questo chiedi aiuto ai professionisti;
  • per chi ha animali domestici, manteneteli al sicuro nei primi giorni in un ambiente protetto della casa e lascia loro il tempo di ambientarsi nel nuovo territorio;
  • supervisiona la disposizione dei tuoi oggetti personali nella nuova casa.

Pronto ad iniziare il tuo trasloco?

Ora che hai tutte le informazioni necessarie su come organizzare un trasloco in maniera efficiente, non ti resta che iniziare. Hai bisogno del supporto di un’azienda specializzata ma non sai a chi rivolgerti? Compila la scheda sul nostro sito, richiede solamente due minuti e ti permette di ricevere in un giorno lavorativo, un massimo di 6 preventivi da aziende diverse. Scegli l’offerta perfetta per le tue esigenze, al prezzo più competitivo.

Come organizzare un trasloco
Vota questo articolo