153 aziende di traslochi
PREVENTIVI TRASLOCHI GRATIS
timer
Risparmia fino al 40% in 1 minuto
Gratis, no obblighi Aziende fidate

Trasloco fai da te

Devi organizzare un trasloco fai da te? Occuparsene da soli può essere complesso, ma seguendo i consigli giusti diventerà facile. Continua a leggere questo articolo per maggiori informazioni utili su come risparmiare.

trasloco fai da te

Quanto costa un trasloco fai da te?

Organizzare un trasloco da soli può essere una soluzione conveniente, soprattutto se hai pochi oggetti da trasportare e molto tempo a disposizione. Quali sono i prezzi nel dettaglio? Consulta la seguente tabella per maggiori informazioni.

Fase trasloco fai da teDettagliCosti indicativi
Preparazione Scatole1 - 5 € cad.
Materiale per imballaggio 10 - 25 € per 100 mt.
Trasporto Corriere18 - 50 € per 30kg
Affitto furgone40 - 120 € per 24 h
Furgone con autista 35 - 80 € all’ora

Come risparmiare fino al 40% sul tuo trasloco?

I costi di un trasloco fai da te, soprattutto se la tua nuova abitazione si trova in un’altra città o nazione, possono essere molto alti. Prima di iniziare ad organizzarlo da solo, consulta i prezzi delle ditte di traslochi della tua zona e valuta la soluzione più conveniente. Compila la scheda con il tuo CAP e in 24 ore ricevi fino a 6 preventivi personalizzati e gratuiti. Confrontali comodamente da casa e scegli l’offerta migliore. In questo modo, potrai risparmiare fino al 40% sul costo finale del tuo progetto.

Cosa ti serve per un trasloco fai da te?

Organizzare un trasloco senza l’aiuto di una ditta può essere più facile se si seguono i consigli giusti e si possiedono gli attrezzi adatti. Prima di iniziare il trasloco, quindi, assicurati di avere:

  • carrello per trasportare scatole e mobili;
  • scatole per traslochi;
  • pluriball e nastri adesivi per imballaggio.

trasloco fai da te

Traslocare da soli: da dove iniziare?

Cambiare città può essere complesso, dalla ricerca della casa all’organizzazione del trasloco. Quest’ultima fase è spesso quella più stressante. Come organizzarla nel modo migliore?
Per prima cosa, è importante iniziare per tempo, circa due mesi prima, creando un inventario degli oggetti da trasportare, soprattutto di quelli più voluminosi, in modo da potersi organizzare. Spesso, infatti, è necessario trasportare mobili o grandi e piccoli elettrodomestici. L’inventario ti aiuterà ad avere un’idea più chiara del volume degli oggetti da portare con te e a valutare quale sia il metodo di trasporto più appropriato. Per l’arredamento, affidati ad una ditta di traslochi, soprattutto se sono delicati o di valore. In caso si tratti di pochi elementi, invece, puoi chiedere aiuto ad un amico o parente e affittare un furgoncino. Considera, inoltre, la quantità approssimativa di scatole necessaria. Solitamente, per un monolocale bastano 15 scatoloni, mentre per un bilocale 30. Ovviamente, il numero giusto cambia da caso a caso.

Come organizzare le scatole?

Sia che tu decida di affidarti ad un’impresa di traslochi o organizzarti da solo, dovrai inscatolare tutti i tuoi oggetti personali a partire dai vestiti. La prima cosa da fare è selezionare attentamente quello che vuoi portare con te e quello che non ti serve più. Questo ti farà risparmiare tempo ma, soprattutto, ti permetterà di diminuire il volume delle scatole da trasportare. Un buon metodo per eliminare il superfluo è chiedersi se un abito o un oggetto è stato usato nell’ultimo anno. Se la risposta è no, puoi regalarlo ad amici o darlo in beneficenza.
Una volta deciso cosa porterai con te nella nuova casa, non ti resta che preparare le scatole. Inizia da quello che non ti serve subito dopo il trasloco, come i vestiti della stagione passata o i libri. Per questa fase, prenditi il tuo tempo e inizia con largo anticipo in modo da non essere sopraffatto dalla quantità di lavoro da fare nei giorni precedenti al trasloco.

Come occuparsi dei mobili?

Trasportare da soli i mobili di casa è il momento più complesso di un trasloco fai da te. Per prima cosa, impacchetta tutto quello che si trova al loro interno e inizia a smontarli. In questa fase è importante imballare ogni componente separatamente per evitare danni. Ricorda, inoltre, di conservare attentamente viti e bulloni riponendoli in scatole o buste da tenere insieme al mobile.
Se non è possibile separare i componenti o se hanno una struttura complessa, puoi sempre trasportare i mobili come sono, affittando un furgone delle dimensioni adatte.
In entrambi i casi, tuttavia, è fondamentale effettuare questi passaggi con l’aiuto di un amico o parente, per rendere le operazioni più facili e, perché no, anche divertenti.

La fase finale del tuo trasloco: il trasporto

Avere un mezzo di trasporto adeguato al tuo trasloco fai da te è fondamentale. Se non possiedi un furgone, puoi facilmente affittarlo da un’agenzia della tua zona. Scegline uno di dimensioni adatte, valutando il volume dei tuoi oggetti personali.
Se hai solamente poche scatole da trasportare, può essere conveniente spedirle con un corriere. Ricorda, in questo caso, di assicurare i pacchi, soprattutto se al loro interno ci sono oggetti di valore. Se stipuli questa assicurazione, controlla attentamente le condizioni di utilizzo del corriere e, se possibile, scegli l’opzione “accettare con riserva” che ti permette di ispezionare il contenuto al momento dell’arrivo nella nuova casa.

trasloco fai da te

Trasloca con facilità e risparmia fino al 40%!

Non sei sicuro di poter affrontare tutte le fasi del trasloco da solo? Contatta le imprese e chiedi le loro tariffe. Ricevi fino a 6 preventivi gratuiti e confrontali comodamente da casa per trovare l’offerta più conveniente. In questo modo, non dovrai preoccuparti di organizzare il trasloco e risparmierai fino al 40%.

Trasloco fai da te
Vota questo articolo