Hero image

Preventivi Traslochi Gratis

Collegati ai migliori traslocatori

Gratis - Nessun obbligo

Montaggio mobili: trova una ditta di traslochi

Le operazioni di smontaggio e rimontaggio dei mobili rappresentano uno dei momenti più critici del trasloco. Per sapere quanto costa questo servizio e quando è necessario richiedere un’assistenza professionale, continua a leggere.

Quanto costa il montaggio dei mobili?

Lo smontaggio e montaggio mobili è un servizio di base che tutte le ditte di traslochi includono tipicamente in preventivo. Solitamente il prezzo per lo smontaggio e rimontaggio dei mobili si attesta intorno ai 15 – 20 € all’ora per ciascun addetto coinvolto nell’operazione, ma può variare secondo il piano in cui si trova l’abitazione, la tipologia del lavoro e altre eventuali necessità specifiche. In generale i prezzi del montaggio dei mobili sono i seguenti:

Stanza Prezzo montaggio mobili
Soggiorno 100 – 150 €
Camera da letto matrimoniale 150 – 200 €
Cucina (senza modifica) 250 – 300 €

Chiedi un preventivo per montaggio e smontaggio mobili

I prezzi segnalati nella tabella qui sopra sono solamente indicativi. Per sapere quanto andrai a spendere per smontare la tua cucina o il tuo letto, devi richiedere un preventivo dedicato alle ditte di montaggio e smontaggio mobili. Le ditte di traslochi offrono sempre questo tipo di servizi.

Scopri il costo del trasloco e dei servizi extra

Ottieni preventivi gratuiti per il tuo trasloco con smontaggio e rimontaggio mobili inclusi

Come calcolare il costo finale del montaggio mobili?

La spesa finale di queste operazioni dipende dalla complessità del lavoro, dalla tipologia dei mobili e dalle specifiche tariffe dell’azienda che hai scelto. Generalmente, le ditte di traslochi forniscono un tariffario con i servizi che offrono.

Se il tuo è un trasloco locale, probabilmente il prezzo sarà calcolato per ore di lavoro. Potrai usufruire di tutti i servizi aggiuntivi, ma più tempo ci vorrà per il trasloco, più aumenterà il costo.

Nel caso in cui tu decida di trasferirti in una destinazione lontana, nell’elaborazione del preventivo verrà calcolato anche il peso dei tuoi mobili. Normalmente, le ditte di traslochi rimontano i mobili che hanno trasportato, e sono disponibili ad occuparsi anche di quelli nuovi che hai acquistato per arredare la casa nuova. Anche in questo caso, pagherai gli addetti a seconda delle ore di lavoro.

Come organizzare montaggio e smontaggio mobili

Come organizzare smontaggio e montaggio dei mobili

Lo smontaggio e rimontaggio dei mobili rappresenta un compito complesso da non sottovalutare, che richiede le competenze adatte e il tempo necessario. Si tratta infatti della fase più delicata del trasloco, dove è alto il rischio di danni. Se i mobili sono smontati e imballati nel modo giusto, inoltre, si minimizza il rischio di incidenti durante la fase di trasporto.

Mentre preparare gli scatoloni è un’attività che puoi gestire personalmente, per il montaggio e lo smontaggio dei mobili è sempre consigliabile ottenere il supporto di una ditta specializzata.

Quando valuti un preventivo per smontaggio mobili, assicurati che siano presenti questi tre elementi:

  • Giorno e ore previsti per il trasloco
  • Costo giornaliero oppure orario della manodopera
  • Mezzi e apparecchiature utilizzate

Adesso è il momento di stabilire che tipo di assistenza ti serve. Preferisci dedicarti a montaggio e smontaggio mobili in autonomia, occuparti solamente della preparazione degli scatoloni oppure hai deciso di optare per un’assistenza all inclusive che li include entrambi?

Come evitare danni durante il montaggio e smontaggio dei mobili

Per velocizzare e semplificare il trasloco, oltre che per minimizzare il rischio di danni, è necessario assicurarsi che i mobili siano smontati e imballati nella maniera corretta. Devono passare dalle porte, in ascensore o per le scale, ed entrare agevolmente nel camion.

Se i mobili non sono stati smontati correttamente, durante il trasloco potrebbero sorgere problemi e imprevisti, come ante che non si chiudono e scaffali privi delle viti necessarie per rimontarli.

Per evitare contrattempi, presta particolare attenzione ai pezzi piccoli, che tendono a perdersi facilmente durante il trasloco. Puoi conservarli subito in contenitori specifici o bustine di plastica, oppure attaccarli con lo scotch al componente d’arredo al quale appartengono.

Spesso è difficile rimontare un mobile affidandosi esclusivamente alla propria memoria, per cui assicurati di avere anche le istruzioni a portata di mano, o almeno un riferimento fotografico al quale ispirarti.

Il rimontaggio può rappresentare un problema soprattutto quando la squadra che ha smontato i mobili non si è occupata anche di assemblarli.

Entra in contatto con ditte di traslochi

Ottieni preventivi gratuiti per il tuo trasloco con smontaggio e rimontaggio mobili

Quali mobili vanno smontati e quali no?

Durante un trasloco, non tutti i mobili devono essere necessariamente smontati.

I letti, in particolare quelli matrimoniali, devo sempre essere smontati e rimontati, perché sono troppo grandi per passare attraverso scale, porte e corridoi. Lo stesso vale per gli armadi, che se formati da diverse parti (ante, cassetti o specchi), risultano particolarmente complessi da assemblare. Le librerie, le mensole e i tavoli sono invece più semplici e veloci. Gli operatori di una ditta di traslochi affidabile e d’esperienza sanno sempre come trattare la mobilia, e come smontarla nel modo più efficiente.

Alcuni mobili non si possono smontare (come quelli incollati o inchiodati insieme) perché i traslocatori non hanno l’esperienza o il tempo per rimontarli. Se hai dei mobili antichi, fallo presente al momento del sopralluogo in modo che i tuoi traslocatori si possano organizzare nella maniera più appropriata.
Se devi spostare anche gli elettrodomestici come lavatrici e lavastoviglie, invece, dovrai rivolgerti ad un idraulico.

Montaggio cucina: perchè è diversa dalle altre stanze

La cucina è la parte della casa più difficile da sistemare, soprattutto perché in 8 casi su 10 deve essere modificata e riadattata ai nuovi spazi. Spesso, il costo del montaggio viene conteggiato a parte e dipende dal numero di basi e di pensili che compongono la stanza. Ogni singolo componente implica infatti tempo e fatica.

Potresti dover intervenire nel caso gli attacchi delle forniture – gas, elettricità – non corrispondano, oppure trovarti a cambiare la posizione del lavello e dei fornelli, a seconda dello spazio che hai a disposizione nella nuova cucina. Questi aggiustamenti devono essere progettati da falegnami, idraulici, o carpentieri professionisti; generalmente sono inclusi nel preventivo del trasloco e hanno un costo tra i 120 e i 300 €.

Se decidi di affidarti a dei professionisti del settore, non avrai nulla da temere.

Perché rivolgersi a dei professionisti per il montaggio dei mobili?

Smontare i mobili senza alcuna assistenza, oppure con l’aiuto di un amico ti consentirà di risparmiare sul costo finale del trasloco. Lo smontaggio e il rimontaggio dei mobili, tuttavia, sono operazioni complesse, che richiedono competenza, tempo e sforzo fisico, oltre a comportare un alto rischio di danneggiamenti.
Il montaggio dei mobili nella nuova casa può essere particolarmente stressante, soprattutto se non sei più in possesso del manuale di istruzioni o di un riferimento visivo, per esempio una foto.

Infine, non dimenticarti che per i mobili più complessi – come la cucina e i mobili d’epoca – avrai senza dubbio bisogno di un aiuto professionale.

Montaggio mobili: cinque motivi per affidarsi ad una ditta di traslochi:

Se disponi di un budget sufficiente, per il montaggio e smontaggio mobili è consigliabile affidarsi a una ditta specializzata. Ecco cinque motivi per farlo:

  • La ditta è in possesso degli attrezzi necessari per portare a termine il lavoro in maniera efficiente, compresi gli imballaggi di qualità;
  • Il personale qualificato porterà velocemente a termine le operazioni di montaggio e smontaggio, caricando tutto sul camion in maniera efficiente, così tu potrai dedicarti agli altri aspetti importanti del trasferimento;
  • non ti stancherai e non perderai tempo;
  • in caso di danni, se le operazioni vengono svolte interamente dagli addetti, avrai diritto ad un rimborso;
  • Potrai contare sull’esperienza del personale, che ti saprà consigliare al meglio;

Prima di decidere se richiedere un’assistenza professionale, assicurati che valga la pena portare i mobili nella casa nuova. Se non c’è abbastanza spazio nella nuova casa, i mobili sono troppo rovinati o hanno bisogno di un costoso restauro, puoi valutare la possibilità di venderli al mercato dell’usato.

3.6/5 - (17 votes)

Ricevi preventivi per il tuo trasloco

Scopri in pochi minuti quali aziende di traslochi si adattano alle tue esigenze

Articoli correlati

Confronta i preventivi delle aziende di traslochi locali