Hero image

Preventivi Traslochi Gratis

Collegati ai migliori traslocatori

Gratis - Nessun obbligo

Come organizzare un trasloco

Devi traslocare e non sai come organizzarti? Nell’articolo troverai alcuni consigli e indicazioni più specifiche su come organizzare un trasloco e i costi delle imprese di traslochi economici.

Da dove inziare? Prezzi indicativi di un trasloco

Ti stai chiedendo come organizzare un trasloco in modo che non ci siano imprevisti? Spesso si tratta di un momento di forte stress, ma con una buona pianificazione e l’aiuto di una azienda specializzata è possibile tenere tutto sotto controllo. Di seguito alcune indicazioni più specifiche, a cominciare dal costo.
Affidarsi a professionisti ha un prezzo variabile che va calcolato caso per caso. Volendo ipotizzare una stima generica, possiamo dividere le tariffe in questo modo:

Distanza Prezzo
Stessa città 200 – 1.000 €
Nazionale 600 – 2.000 €
In Europa 800 – 5.000 €
Intercontinentale 2.500 – 10.000 €

Scopri il costo del tuo trasloco

Come organizzare un trasloco fase per fase

La pianificazione è la chiave per organizzare il trasloco ideale: facile, veloce e indolore. Durante il trasferimento ti ritroverai infatti a gestire numerose incombenze: la burocrazia, la preparazione degli scatoloni, lo smaltimento dei rifiuti, l’imballaggio e il trasporto.

Per evitare di gestire troppi incarichi contemporaneamente e di arrivare a ridosso della data senza la giusta preparazione, inizia a organizzarti con il dovuto anticipo. Il consiglio è di partire circa due o tre mesi prima della data prevista per il trasferimento. Subito dopo aver trovato la nuova casa, quando conoscerai il tuo nuovo indirizzo, puoi già pianificare le fasi consecutive del trasloco.

Per sapere come fare un trasloco, segui la seguente check-list e non avrai problemi.

Due o tre mesi prima

  • fai qualche ricerca sulle ditte di traslochi che lavorano nella tua zona e sui prezzi: ti serviranno minimo tre preventivi;
  • chiedi qualche giorno di ferie prima e dopo il trasloco per sistemare tutto con calma e riorganizzare la nuova casa;
  • effettua un decluttering accurato: individua, stanza per stanza, tutto quello che non ti serve più. Cerca di buttare via il meno possibile e rivendere, riciclare o dare in beneficenza la maggioranza degli oggetti o mobili usati.
  • crea un raccoglitore o un quaderno del trasloco dove raccogliere tutti i documenti relativi al trasferimento: l’inventario, i permessi, i preventivi ed eventualmente una “tabella di marcia” del trasloco con le attività da svolgere giorno per giorno;
  • se sei in affitto, avverti il proprietario secondo le tempistiche stabilite nel contratto (in genere un mese prima);
  • se hai figli, informa la scuola del trasferimento e mettiti in contatto con il nuovo istituto che i bambini frequenteranno.

Contatta le migliori ditte di traslochi

Ottieni preventivi gratuiti dalle migliori ditte di traslochi della tua zona

Uno – due mesi prima

  • scegli una ditta di traslochi e firma il contratto;
  • richiedi il materiale necessario per l’imballaggio;
  • inizia a inscatolare tutto quello che non utilizzi frequentemente, come i libri, i ricordi, i soprammobili e gli abiti fuori stagione;
  • informati su come trasferire tutte le utenze: acqua, luce, gas, banca, telefono e connessione internet. Poste Italiane ha attivato un servizio (Seguimi) di inoltro della posta al nuovo indirizzo, in Italia o all’estero;
  • se necessario, richiedi un posto auto nella nuova destinazione;
  • inizia a smaltire le scorte alimentari, in modo da trasportare il meno possibile.

3-4 settimane prima

  • organizza con attenzione tutte le operazioni relative ai bambini e agli animali domestici;
  • inizia a pulire la tua casa o rivolgiti ad una ditta professionale;
  • continua con l’imballaggio e l’inscatolamento dei tuoi oggetti personali. Fai in modo che tutte le scatole siano in un punto specifico della stanza, e possibilmente non in un punto di passaggio;

1-2 settimane prima

  • conferma tutti i dettagli con i traslocatori;
  • dividi le scatole per stanza e attribuisci a ogni spazio un colore diverso. Puoi anche utilizzare un sistema di etichette o di codici. Segnala in maniera chiara, su ogni lato, quelle che contengono oggetti fragili;
  • inizia a programmare le lavatrici in modo che tutto sia pulito e asciutto per il giorno del trasferimento;
  • fai in modo che i gioielli e gli oggetti di valore siano in un posto sicuro (in una cassetta di sicurezza in banca, vicino alla tua nuova abitazione) o semplicemente in una borsa o valigia che terrai sempre con te;
  • allo stesso modo, organizza una valigia con tutto quello che ti serve per trascorrere i primi giorni nella nuova casa.

Qualche giorno prima

  • controlla tutte le stanze e assicurati di non aver dimenticato nulla;
  • finisci di svuotare il frigo e termina tutte le scorte di cibo;
  • organizza una festa di addio alla vecchia casa con amici e parenti.

Il giorno prima del trasloco

  • termina la preparazione di tutti gli scatoloni;
  • prepara qualcosa da mangiare e da bere per il giorno seguente;
  • conferma nuovamente l’orario con i traslocatori;
  • assicurati di avere sotto mano le chiavi e tutti i documenti relativi alla nuova casa;
  • fai una bella dormita e preparati al giorno successivo.

Il giorno del trasloco

  • coordina le operazioni dei traslocatori e assicurati che gli addetti alle operazioni di scarico e scarico abbiano particolare riguardo per gli oggetti fragili;
  • fai un’ultima lettura delle utenze, in modo che ti venga addebitato solamente quello che hai consumato;
  • assicurati che i traslocatori abbiano il giusto indirizzo e un contatto di emergenza;
  • assicurati che tutte le scatole vadano nella rispettiva stanza;
  • notifica immediatamente eventuali danni.
Check list su come fare un trasloco.

I giorni successivi al trasloco

  • sistema tutte le scatole e i mobili il prima possibile, altrimenti dopo mesi avrai ancora qualche scatolone in giro per casa;
  • muoviti stanza per stanza, con ordine, partendo dagli oggetti che ti servono subito, come le stoviglie della cucina, i prodotti del bagno e i vestiti da sistemare negli armadi;
  • concediti qualche momento per esplorare il quartiere: identifica supermercati, banche, farmacie. Non dimenticarti di fare amicizia con i tuoi nuovi vicini di casa.

Infine: rilassati e goditi la tua nuova casa!,

Consigli per un trasloco efficiente

Con qualche accorgimento il tuo trasloco sarà più tranquillo, in particolare:

  • realizza un inventario dettagliato, è un sistema utile per riconoscere gli scatoloni e il loro contenuto senza doverli aprire. In questo modo velocizzerai notevolmente la sistemazione nella nuova casa;
  • non cadere nella cosiddetta “sindrome della casa nuova” che ti porterà a pensare che una volta trasferiti inizierai a fare tutto quello che hai sempre rimandato e utilizzare oggetti che ti eri dimenticato di avere;
  • per i giocattoli dei bambini un buon modo per scegliere quali non portare con te è metterli in una scatolone, se non li chiedono nelle settimane successive allora non sono fondamentali;
  • prepara un pacchetto di benvenuto per i più piccoli nella nuova casa e coinvolgili nei preparativi più semplici, cercando di farlo sembrare un gioco;
  • sempre per loro, organizza il trasloco in momento in cui sono impegnati o c’è qualcuno disponibile ad occuparsi di loro. Il trasloco può essere caotico e avrai bisogno di massima concentrazione;
  • nel calcolare una stima degli scatoloni necessari, moltiplicala sempre per tre. Non è mai facile quantificare gli oggetti che possiedi, per questo chiedi aiuto ai professionisti;
  • per chi ha animali domestici, manteneteli al sicuro nei primi giorni in un ambiente protetto della casa e lascia loro il tempo di ambientarsi nel nuovo territorio;
  • supervisiona la disposizione dei tuoi oggetti personali nella nuova casa.
4.1/5 - (14 votes)

Ricevi preventivi per il tuo trasloco

Scopri in pochi minuti quali aziende di traslochi si adattano alle tue esigenze

Articoli correlati

Confronta i preventivi delle aziende di traslochi locali